Definizione di Mindfulness - Mindfulness, Corsi MBSR, Psicolologia, Psicoterapia a Vimercate

Vai ai contenuti
  MINDFULNESS e STRESS

Spesso sentiamo frasi come:
“ So che dovrei prendere più tempo per me stesso, ma non ci riesco proprio”
“Ultimamente non trovo più pace”
“ Come posso gestire le mie emozioni e i miei pensieri?”
La vita non scorre sempre tranquilla. A volte prende una direzione imprevista che non sempre è piacevole.  In questi momenti la vita chiede da noi il massimo.
Lo Stress è inevitabile. Tanti avvenimenti possono generare stress. Ad  esempio una malattia, il dolore cronico, il lutto, la perdita del  lavoro, la fine di una storia d’amore, il trasloco, il tradimento, il mobbing, litigi con i vicini di casa, la noia ecc.
Lo stress si fa sentire nel corpo e spesso diventa un ulteriore elemento stressante.
Le conseguenze psicologiche e fisiche dello stress dipendono da come noi lo sappiamo gestire.
In queso, la Mindfulness ci può dare una mano.


COS'E' LA MINDFULNESS

La mindfulness è  la consapevolezza del qui e ora, è essere presenti a ciò che ci accade con un attenzione gentile, curiosa e non giudicante. E’ la mente che osserva la mente e il corpo, è vivere l’esperienza dell’essere  togliendo il pilota automatico ed entrando in uno spazio di consapevolezza e accettazione.
Si vive molto di più il presente perché il futuro parte da qui e il passato ci ha portato qui. Ogni momento è il primo momento del resto della nostra vita. Ora è veramente il solo momento che abbiamo da vivere.  E se vogliamo ricordare il passato e fare progetti per il futuro possiamo farlo con consapevolezza: ricordando nel presente o facendo progetti nel presente. Prendendosi cura del presente stiamo già facendo tutto ciò che c'è da fare per prendersi cura del futuro.
Si comincia a correre di meno, apprezzare di più le cose comuni, non prendere troppo sul serio i propri pensieri.
Quando siamo consapevoli è come se osservassimo la nostra realtà da un piano superiore dove regna sempre la calma e da dove è più facile tenere presente tutto a 360°. Vediamo nascere dentro di noi i nostri pensieri, le nostre emozioni e le sensazioni corporee.  Nulla viene rifiutato, nulla viene giudicato ma tutto viene accolto come ciò che è presente in questo momento nel qui ed ora.

Da questa visione diventa più semplice gestire le nostre emozioni, che continuano ad esistere ma dalle quali non veniamo travolti.
Impariamo a lasciare andare  alcuni pensieri  che non ci servono o ci fanno solamente male e a focalizzarci sul presente. La mente tende infatti ad attribuire un giudizio a delle categorie di eventi, creando pregiudizi che non ci permettono di vivere il singolo momento così per come è. Un migliore rapporto con i nostri pensieri ci permette di liberarci dalla loro stretta. Impariamo anche ad ascoltare i messaggi che arrivano dal nostro corpo. Spesso è proprio il corpo che ci comunica ciò che ci piace e ciò che non ci piace.
Emozioni, pensieri e sensazioni continuano ad accadere ma vengono abbracciati dalla nostra consapevolezza entro la quale tutto diventa più chiaro e gestibile.
Nei momenti di grande stress la Mindfulness è particolarmente utile. Una mente aperta e accogliente, attenta e mite che ci permette  di prendere decisioni più salutari e ad avere un attitudine più positiva verso la vita.

MINDFULNESS E TRAINING MBSR

Allenare la mente è per molti aspetti simile ad allenare il corpo: servono impegno, costanza e motivazione.
Non si comincia a tessere il paracadute quando la porta dell’aereo è già aperta.
Mindfulness training si fa giorno per giorno, nelle giornate belle e nelle giornate brutte.
Per certi versi è simile a domare un cavallo. Per domare un cavallo devi amare il cavallo. Devi capirlo e sentirlo. Per allenare la mindfulness abbiamo bisogno di gentilezza e rispetto per noi stessi. Solo così diventi amico di te stesso e impari a conoscere le tue reazioni in situazioni di più o meno stress.
Durante l’MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction),  un programma sviluppato nel 1979 dal Prof. Jon Kabat Zinn presso l'Università del Massachusetts, lavoriamo con esercizi semplici che mirano al fermarsi, guardare e gestire ciò che si presenta nel qui e ora. Ci alleniamo nella capacità di concentrazione e osservazione. Questo ci permette di notare con maggiore consapevolezza tutto ciò che succede intorno a noi, dandoci l’opportunità di rispondere agli input della vita consapevolmente (scegliere se e come reagire) e  non più in pilota automatico.
Quando parliamo di pilota automatico ci riferiamo a tutte quelle condizioni in cui non siamo proprio presenti a ciò che stiamo facendo in quel dato momento. Quante volte non stiamo proprio pensando a quello che stiamo facendo, ma la mente è da un’altra parte. Ad.esempio, non ci ricordiamo dove abbiamo parcheggiato la macchina, qualcuno ci sta parlando ma non abbiamo sentito niente, facciamo colazione e pensiamo a tutto quello che dobbiamo fare dopo… Altre volte reagiamo in modo automatico, impulsivo e spesso  ci pentiamo per quello che abbiamo fatto o detto. Sono tutti momenti che costruiscono la nostra vita ma ai quali non siamo presenti e costituiscono, forse, la maggior parte della nostra vita.

A CHI SI RIVOLGE

Il training si rivolge a chi vuole attivamente contribuire al proprio benessere:
- Gestire meglio lo stress (studio, lavoro, impegni familiari, dolore, dolore cronico, malattie);
- Comunicare meglio con familiari, amici, colleghi;
- Vivere più intensamente;
- Conoscere meglio se stessi.

Il training richiede impegno. Il vero lavoro viene fatto durante l’esercitazione a casa. Chi partecipa al training si impegna durante le 8 settimane a dedicare minimo 45 minuti al giorno per se stesso e di esercitarsi a casa.
Il training non è una terapia per problemi fisici o psicologici. Può essere di supporto a malattie che richiedono una terapia o un lungo tempo di ripresa. Può avere una funzione di prevenzione a disturbi psicologici legati allo stress.
Alcune persone partecipano perché vogliono migliorare la qualità della propria vita, altri  si sentono troppo stressati e non sanno come creare più tempo per se stessi.
In entrambi i casi rispondono ad un intuizione: forse si può vivere in un altro modo.


LA MINDFULNESS E' PER ME?

A più domande rispondi si, più  la Mindfulness può significare molto per te:

. La vita mi passa davanti, senza provare piacere;
. Mi capita spesso di rimuginare;
. Continuo ad analizzare i miei problemi e non ne vengo mai a capo;
. E’ difficile per me lasciare andare qualcosa che è passato;
. Spesso mi faccio problemi per un dettaglio;
. Non mi sento bene nella mia pelle;
. Ho tanti disturbi fisici e non sono mai in pace;
. Vivo solo in funzione dei miei obbiettivi;
. Sono sempre di corsa;
. Chi mi disturba mi fa arrabbiare;
. Non riesco ad accettarmi;
. Sono spesso ansioso/a e non so perché;
. La vita: non ne vale la pena;
. La mia speranza sta nel futuro;
. Sono melanconico riguardo il passato;
. Devo sempre fare qualcosa per non sentirmi male;
. Quando c’è silenzio mi sento a disagio;
. Non riesco a verbalizzare le mie emozioni.

IL TRAINING MBSR: COME SI SVOLGE

Il training si svolge in 8 sessioni con cadenza settimanale di 2,5 ore. Il gruppo parte con un minimo di 8 e un massimo di 20 partecipanti. E’ importante fare tutto il possibile per essere presenti a tutte le sessioni.
Tra una sessione e l’altra vengono assegnati dei compiti da fare a casa che richiedono un impegno di almeno 45 minuti al giorno.

Esercitarsi in gruppo ha un effetto positivo sul processo di apprendimento. Ci si sente supportati e, osservando e riconoscendo l’esperienza degli altri partecipanti, troviamo conforto e la forza necessaria per superare le nostre difficoltà.


Potete trovare informazioni, date e prezzi nella sessione " I Prossimi Corsi MBSR" o cliccando QUI.




Centro TenerAmente - Via Pellegatta, 34
20881 Vimercate (MB)
     Mindfulness: +39 348-4414773
    Psicoterapia: +39 348-396673
     info@teneramente.it        
Dr.ssa Kathleen De Lille P.IVA 02377790965
Copyright Teneramente 2017-2018
Created by C.B. V. 181115-x1704
Torna ai contenuti